Storia

L’Associazione di promozione sociale TERRA MIA è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale e promuove attività socialmente e culturalmente utili legate prevalentemente alla promozione umana. L’Associazione opera attraverso un agire pedagogico basato sulla ludicità e la non direttività affinché sia valorizzata la soggettività dei bambini e dei ragazzi, nella sottolineatura dei loro bisogni nell’esigenza di superare il loro isolamento e la loro riduzione a figli e scolari; per aprire un rapporto di scambio fra ragazzi ed adulti, per predisporre un linguaggio comunicativo adeguato; per rendere soggetti riconosciuti e protagonisti i ragazzi stessi, attraverso un percorso educativo che ragazzi ed adulti sensibili decidono di compiere assieme; per affermare il diritto di parola e di proposta da parte dei ragazzi a partire da un diritto ora misconosciuto quanto fondamentale: il diritto al gioco, alla socializzazione coi pari di età e ad uno scambio intergenerazionale significativo; opera inoltre per contribuire allo sviluppo culturale e civile dei lavoratori e dei cittadini e alla sempre più ampia diffusione della democrazia e della solidarietà nei rapporti umani tra i popoli, alla pratica e alla difesa delle libertà civili, individuali e collettive.
L’associazione ha scelto di praticare solidarietà in modo concreto offrendo a molte persone disagiate e in condizione di degrado, ma soprattutto a minori in difficoltà e fin anche in area penale, minori diversamente abili, famiglie in difficoltà, giovani e anziani una possibilità di inserimento nel sociale attraverso una grande varietà di attività che la nostra associazione offre
L’ipotesi su cui ci si è mossi è credere fermamente che spesso i bambini, gli adolescenti e i giovani del nostro quartiere e dei quartieri limitrofi, più che scegliere attivamente uno stile di vita da emarginati, hanno potuto sperimentare una sola alternativa: quella del vivere ai limiti della legalità senza il rispetto delle norme previste dalla civile convivenza. E’ in quest’ottica, con questo spirito e grazie a queste piccole esperienze che la nostra Associazione ha voluto determinarsi, nel Febbraio del 2004, a prendere una posizione definitiva di partecipazione all’attività sociale e scendere in campo in modo adeguato e significativo attraverso una progettualità ben definita ed una qualificazione specifica di quanti ha preposto a quel servizio.