Servizi d’integrazione ed inclusione scolastica

a favore dei minori Rom, Sinti e Caminanti presenti nel POLO CITTADINO 1 – Scampia. Anno scolastico ’17-’18

Il Servizio d’integrazione ed inclusione scolastica a favore dei minori Rom, Sinti e Caminanti presenti nel POLO CITTADINO 1  – Scampia del Comune di Napoli  – Servizio Contrasto delle Nuove Povertà e Rete delle Emergenze Sociali prevede attività basate sui principali ambiti d’espressione dei minori: la scuola e il contesto di vita familiare

 Il lavoro a scuola e con le classi, destinato alla sfera didattica ed a quella relazionale dei discenti, sarà rivolto a promuovere le potenzialità inclusive dei contesti formativi, a sostenere direttamente la frequenza scolastica e l’alfabetizzazione, a contrastare il fenomeno della dispersione e dell’abbandono. Coinvolgerà gli alunni rom in relazione all’intera classe d’appartenenza, la dirigenza e l’amministrazione, il corpo docente, i genitori degli alunni.

Il lavoro nel contesto di vita sarà al contempo finalizzato a dare continuità e rinforzare gli interventi in ambito scolastico favorendo la partecipazione dei nuclei, l’accesso ai servizi educativi ed ai servizi socio-sanitari a tutela della salute dei minori.

Le attività, svolte anche con accompagnamenti individualizzati e di gruppo, comprendere interventi di:

  •  inclusione scolastica e monitoraggio della frequenza; 

  • promozione della tutela dei minori; 

  • educazione alla salute e l’esercizio dei diritti in ambito socio-sanitario degli alunni.

I diretti destinatari sono:

  • i minori rom rilevati o rilevabili nei loro contesti di vita,

  • gli alunni rom in relazione alle loro classi di appartenenza,

  • le famiglie degli alunni.

 L’attività prioritaria è assicurare la frequenza scolastica dei minori, il monitoraggio delle presenze con gli strumenti indicati e/o approvati dal Servizio e nell’ambito della Sperimentazione Nazionale, ed il superamento degli ostacoli che ne impediscono la regolarità.;

 Le attività ordinarie:

  • accompagnamento alle iscrizioni a scuola dei bambini, sensibilizzazione dei nuclei familiari nei rapporti con la scuola, sulla frequenza scolastica dei figli, sull’evasione scolastica, sul comportamento e rendimento, sulle certificazioni e documentazioni necessarie alla frequenza; collaborazioni con Centro di Servizi Sociali territoriale di riferimento e con il Servizio Contrasto delle Nuove Povertà e Rete delle Emergenze Sociali;

  • laboratoriali curriculari (laboratori creativi e di learning by doing – imparare facendo), finalizzate allo sviluppo di componenti legate alla sfera relazionale ed espressiva quale cornice motivazionale degli apprendimenti e come valorizzazione del sé e delle differenze. I contenuti potranno essere molteplici, dall’espressione corporea a quella pittorico-visiva, manuale, sensoriale, dall’espressione del sé alla conoscenza dell’altro, dal riconoscimento delle emozioni all’elaborazione del conflitto, dall’elaborazione di spunti della vita quotidiana alla conoscenza di arti e mestieri, altro;

  • extracurriculari (oltre l’orario scolastico), attività di supporto scolastico individuale e/o a gruppi finalizzato al consolidamento delle competenze linguistiche e/o didattiche, attività sportive, attività aggregative, attività ludico-creative, altro;

  • prevenzione sanitaria in favore dei minori (per esempio medicina scolastica, vaccinazioni, supporto alle prenotazioni di esami diagnostici, rinnovo/iscrizioni al SSN, etc.);

  • sostegno ed educazione alle funzioni genitoriali.

Contatticoordinatore del Servizio Chiara Auristo cell. 3391411536

                e-m@il: terramia.onlus@libero.it

Operatori del Servizio:

Operatore scuola: Chiara Auristo, Stefano CicalaImmacolata Pennacchio 

Operatore campo/contesto abitativo: Cecilia Montella, Giulio Migliaccio e Lorenzo Salvatore

Operatore di supporto: Rumyana Veselinova