Le ali per crescere – Servizio Laboratori di Educativa Territoriale

AIl servizio “Laboratori di Educativa Territoriale” – Municipalità 3 – Territorio San Carlo all’Arena del Comune di Napoli – Servizio Politiche per l’Infanzia e l’Adolescenza, offre a bambini ed adolescenti di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, un sistema di opportunità tese alla realizzazione di percorsi di orientamento educativo per la promozione sociale e delle risorse affettivo – relazionali.

Il servizio costituisce una risorsa territoriale finalizzata a rispondere alle esigenze di ragazze e di ragazzi che necessitano di un forte sostegno educativo. E’ caratterizzato da una pluralità di interventi che prevedono lo svolgimento di funzioni quali l’ascolto, il sostegno alla crescita, l’accompagnamento, l’orientamento.

 Offre sostegno e supporto alle famiglie.

Le funzioni essenziali e gli obiettivi del Centro possono riassumersi schematicamente nel modo seguente:

  • costituire luoghi di aggregazione in cui promuovere esperienze educative in contesti informali;

  • offrire ai bambini e ai ragazzi il supporto e l’accompagnamento di adulti di riferimento, che pur agendo in un contesto informale, sono in possesso di specifiche competenze professionali e agiscono in collegamento con la rete dei servizi territoriali;

  • offrire a bambini e ragazzi l’opportunità di sperimentarsi nel gruppo e, mediante la relazione con l’altro, scoprire e sviluppare le proprie potenzialità con l’appoggio e lo stimolo di educatori qualificati;

  • creare un contesto educativo significativo, che consenta ai ragazzi di sviluppare capacità di gestione autonoma e responsabile della vita quotidiana;

  • sostenere bambini e ragazzi nei momenti di difficoltà, fornendo loro gli strumenti necessari per riconoscerli ed affrontarli;

  • valorizzare le dinamiche relazionali di bambini e ragazzi all’interno del sistema familiare, scolastico e del tempo libero, con l’appoggio delle agenzie del territorio e con le risorse della comunità;

  • offrire alle famiglie, in particolar modo a quelle in difficoltà educativa, occasioni di condivisione dei percorsi educativi intrapresi dai figli, ponendole in condizioni di sperimentare, nel fare, il proprio ruolo genitoriale;

  • promuovere le capacità progettuali dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie.

 Cosa si fa:

  • Spazio studio,

  • Laboratori di esperienze,

  • Attività sportiva,
  • Attività culturali,

  • Orientamento adolescenti,

  • Uscite esterne,

  • Abitare la strada: lavoro di strada,

  • Attività estive,

  • Soggiorno residenziale,
  • Attività e sostegno alle famiglie,

  • Abitare la strada.

I giorni e gli oraridal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Dove si fa: Via S.Antonio a Capodimonte, 46 c/o I.C. Novaro

Contatticoordinatore del Servizio Salvatore Antuoni cell. 3922656825 – e-m@il: terramia.onlus@libero.it

Operatori del Servizio: Boffo Francesca, Candido Arianna, de Angelis Massimo, Peluso Fabrizio, Sanna Roberta, Zazzaro MariaPizza Vincenzo Cicala Stefano

Stelle sulla terra – Servizio Laboratori di Educativa Territoriale

Il servizio “Laboratori di Educativa Territoriale” – Municipalità 2 e 3 – Territorio Avvocata e Stella del Comune di Napoli – Servizio Politiche per l’Infanzia e l’Adolescenza, offre a bambini ed adolescenti di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, un sistema di opportunità tese alla realizzazione di percorsi di orientamento educativo per la promozione sociale e delle risorse affettivo – relazionali.

Il servizio costituisce una risorsa territoriale finalizzata a rispondere alle esigenze di ragazze e di ragazzi che necessitano di un forte sostegno educativo. E’ caratterizzato da una pluralità di interventi che prevedono lo svolgimento di funzioni quali l’ascolto, il sostegno alla crescita, l’accompagnamento, l’orientamento.

 Offre sostegno e supporto alle famiglie.

Le funzioni essenziali e gli obiettivi del Centro possono riassumersi schematicamente nel modo seguente:

  • costituire luoghi di aggregazione in cui promuovere esperienze educative in contesti informali;
  • offrire ai bambini e ai ragazzi il supporto e l’accompagnamento di adulti di riferimento, che pur agendo in un contesto informale, sono in possesso di specifiche competenze professionali e agiscono in collegamento con la rete dei servizi territoriali;
  • offrire a bambini e ragazzi l’opportunità di sperimentarsi nel gruppo e, mediante la relazione con l’altro, scoprire e sviluppare le proprie potenzialità con l’appoggio e lo stimolo di educatori qualificati;
  • creare un contesto educativo significativo, che consenta ai ragazzi di sviluppare capacità di gestione autonoma e responsabile della vita quotidiana;
  • sostenere bambini e ragazzi nei momenti di difficoltà, fornendo loro gli strumenti necessari per riconoscerli ed affrontarli;
  • valorizzare le dinamiche relazionali di bambini e ragazzi all’interno del sistema familiare, scolastico e del tempo libero, con l’appoggio delle agenzie del territorio e con le risorse della comunità;
  • offrire alle famiglie, in particolar modo a quelle in difficoltà educativa, occasioni di condivisione dei percorsi educativi intrapresi dai figli, ponendole in condizioni di sperimentare, nel fare, il proprio ruolo genitoriale;
  • promuovere le capacità progettuali dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie.
  •  

 

Cosa si fa:

  • Spazio studio,

  • Laboratori di esperienze,

  • Attività sportiva,
  • Attività culturali,

  • Orientamento adolescenti,

  • Uscite esterne,

  • Abitare la stradalavoro di strada,

  • Attività estive,

  • Soggiorno residenziale,
  • Attività e sostegno alle famiglie;

  • Abitare la strada.

I giorni e gli oraridal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Dove si fa: p.tta San Gennaro a Materdei, 3/A c/o Fondazione Casa dello scugnizzo onlus

Contatticoordinatore del Servizio Ciro Toriello cell. 3483448327 – e-m@il: terramia.onlus@libero.it

Operatori del Servizio: Francesca Fusiello, Fiume Imperatore, Laura Fusiello, Miriam Musto, Antonio Sarappo, Francesca Antignani, Serena Mammani e Francesco Tedesco. 

Servizi d’integrazione ed inclusione scolastica

a favore dei minori Rom, Sinti e Caminanti presenti nel POLO CITTADINO 1 – Scampia. Anno scolastico ’18-’19

Il Servizio d’integrazione ed inclusione scolastica a favore dei minori Rom, Sinti e Caminanti presenti nel POLO CITTADINO 1  – Scampia del Comune di Napoli  – Servizio Contrasto delle Nuove Povertà e Rete delle Emergenze Sociali prevede attività basate sui principali ambiti d’espressione dei minori: la scuola e il contesto di vita familiare

 Il lavoro a scuola e con le classi, destinato alla sfera didattica ed a quella relazionale dei discenti, sarà rivolto a promuovere le potenzialità inclusive dei contesti formativi, a sostenere direttamente la frequenza scolastica e l’alfabetizzazione, a contrastare il fenomeno della dispersione e dell’abbandono. Coinvolgerà gli alunni rom in relazione all’intera classe d’appartenenza, la dirigenza e l’amministrazione, il corpo docente, i genitori degli alunni.

Il lavoro nel contesto di vita sarà al contempo finalizzato a dare continuità e rinforzare gli interventi in ambito scolastico favorendo la partecipazione dei nuclei, l’accesso ai servizi educativi ed ai servizi socio-sanitari a tutela della salute dei minori.

Le attività, svolte anche con accompagnamenti individualizzati e di gruppo, comprendere interventi di:

  •  inclusione scolastica e monitoraggio della frequenza; 

  • promozione della tutela dei minori; 

  • educazione alla salute e l’esercizio dei diritti in ambito socio-sanitario degli alunni.

I diretti destinatari sono:

  • i minori rom rilevati o rilevabili nei loro contesti di vita,

  • gli alunni rom in relazione alle loro classi di appartenenza,

  • le famiglie degli alunni.

 L’attività prioritaria è assicurare la frequenza scolastica dei minori, il monitoraggio delle presenze con gli strumenti indicati e/o approvati dal Servizio e nell’ambito della Sperimentazione Nazionale, ed il superamento degli ostacoli che ne impediscono la regolarità.;

 Le attività ordinarie:

  • accompagnamento alle iscrizioni a scuola dei bambini, sensibilizzazione dei nuclei familiari nei rapporti con la scuola, sulla frequenza scolastica dei figli, sull’evasione scolastica, sul comportamento e rendimento, sulle certificazioni e documentazioni necessarie alla frequenza; collaborazioni con Centro di Servizi Sociali territoriale di riferimento e con il Servizio Contrasto delle Nuove Povertà e Rete delle Emergenze Sociali;

  • laboratoriali curriculari (laboratori creativi e di learning by doing – imparare facendo), finalizzate allo sviluppo di componenti legate alla sfera relazionale ed espressiva quale cornice motivazionale degli apprendimenti e come valorizzazione del sé e delle differenze. I contenuti potranno essere molteplici, dall’espressione corporea a quella pittorico-visiva, manuale, sensoriale, dall’espressione del sé alla conoscenza dell’altro, dal riconoscimento delle emozioni all’elaborazione del conflitto, dall’elaborazione di spunti della vita quotidiana alla conoscenza di arti e mestieri, altro;

  • extracurriculari (oltre l’orario scolastico), attività di supporto scolastico individuale e/o a gruppi finalizzato al consolidamento delle competenze linguistiche e/o didattiche, attività sportive, attività aggregative, attività ludico-creative, altro;

  • prevenzione sanitaria in favore dei minori (per esempio medicina scolastica, vaccinazioni, supporto alle prenotazioni di esami diagnostici, rinnovo/iscrizioni al SSN, etc.);

  • sostegno ed educazione alle funzioni genitoriali.

Contatticoordinatore del Servizio Giulio Migliaccio cell. 3391411536

                e-m@il: terramia.onlus@libero.it

Operatori del Servizio:

Operatore scuola: Chiara Palumbo, Alessandra De Martino e Federica Della Corte 

Operatore campo/contesto abitativo: Fabio De Martino, Martina Acampora, Giulio Migliaccio e  Francesco Tedesco

Operatore di supporto: Rumyana Veselinova